ICS GIAMPIETRO - ROMANO | Scuola dell’Infanzia
145
page,page-id-145,page-child,parent-pageid-143,page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-5.0,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive

Scuola dell’Infanzia

slide_infanzia
Alla luce del documento delle “Indicazioni nazionali per il Curricolo della Scuola dell’Infanzia e del Primo ciclo di Istruzione”, la Scuola dell’Infanzia è oggi un sistema pubblico integrato in evoluzione, che rispetta le scelte educative delle famiglie e realizza il senso nazionale e universale del diritto all’istruzione”. La Scuola dell’ Infanzia si rivolge a bambini di età compresa tra i tre e i cinque anni; è un servizio formativo scelto liberamente dalle famiglie e rappresenta la risposta al diritto all’educazione.
GR_infanzia
19

DOCENTI

206

ALUNNI

8

SEZIONI

8

CLASSI

FINALITÀ SCUOLA DELL’INFANZIA

Dalle Indicazioni Nazionali 2012: “La persona è posta al centro dell’azione educativa in tutti i suoi aspetti: cognitivi, affettivi, relazionali, corporei, estetici, spirituali, religiosi.

Le finalità della scuola vengono definite a partire dalla persona che apprende, con l’originalità del suo percorso individuale e aperture alla rete di relazioni che la legano alla famiglia e agli ambienti sociali.”

La nostra scuola vuole essere un contesto educativo capace di promuovere le finalità istituzionali; per questo individua i seguenti principi ispiratori dell’azione educativa:

La maturazione dell’identità personale, per crescere globalmente sani e sicuri.
La conquista dell’autonomia, per maturare responsabilità e capacità di iniziativa.

La promozione della cittadinanza attiva, per aprirsi al mondo in un’ottica propositiva e inclusiva.
Lo sviluppo di competenze, l’acquisizione di conoscenze e di strumenti per leggere la realtà.
Il rispetto della continuità tra i differenti ordini di scuola.
Le proposte educative e didattiche della Scuola dell’Infanzia si strutturano attraverso esperienze pragmatiche che, muovendo dai campi di esperienza, delineano un curricolo esplicito volto a sviluppare le potenzialità accompagnando il bambino nella sua crescita. Essa si distingue per una cultura pedagogica inclusiva ed uno spessore etico che si realizzano nell’attenzione ai bambini e ai loro diritti, in un curricolo orientato alla cura e all’apprendimento. Al centro della didattica è posto il soggetto che apprende nell’unitarietà delle sue dimensioni di sviluppo e delle sue esperienze.

Le attività che vengono proposte ai bambini sono caratterizzate dalla trasversalità e dalla connessione ed integrazione tra i campi di esperienza, dietro ai quali i docenti individuano il delinearsi dei saperi disciplinari e dei loro alfabeti. La Scuola dell’Infanzia è luogo di grandi sperimentazioni e ricerche didattiche.

QUALITÀ
– Accogliere;
– Promuovere l’apprendimento;
– Realizzare la continuità tra i diversi ordini di scuola e il progetto di vita;
– Offrire opportunità per la socializzazione;
– Fornire occasioni di esperienza;
– Motivare alla conoscenza;
– Favorire atteggiamenti positivi verso le differenze;
– Educare al rispetto di sé e alla convivenza democratica;
– Promuovere l’autonomia personale.

METODOLOGIA DI APPRENDIMENTO – INSEGNAMENTO

Il bambino è sostenuto nel suo percorso di crescita ,attraverso la modalità del gioco e  della ricerca – azione che lo porta a maturare la propria identità (io sono), lo porta alla  conquista della sua autonomia (io posso) e a sviluppare delle competenze (io so fare). Tali modalità privilegiano la sperimentazione, il gioco libero e organizzato, proposte e  competenze trasversali a ogni campo di esperienza del bambino .

Momenti qualificanti della Scuola dell’Infanzia sono anche i laboratori, ambienti e spazi strutturati e finalizzati ad accrescere la creatività,  l’originalità di pensiero e azione, l’autonomia, la manualità.

ACCOGLIENZA
Verranno messe in atto strategie educative tali da rendere questo momento il più sereno possibile sia per l’alunno che per i genitori al fine di favorire la sicurezza, la fiducia ed il benessere del bambino con un progressivo adattamento attivo alla nuova realtà scolastica. L’ingresso dei nuovi iscritti sarà scaglionato in gruppi di otto ogni due giorni in modo da poter stabilire relazioni interpersonali significative;sarà predisposto un ambiente gioioso ed allestiti angoli; si adotterà un orario flessibile per calibrare i tempi scolastici alle esigenze di ciascun alunno; i genitori potranno restare in sezione e partecipare alle attività con tempi limitati e decrescenti. Per aiutare i genitori in questa fase delicata, verrà consegnata loro una brochure con consigli e suggerimenti che li aiuti ad assumere comportamenti adeguati alla nuova situazione. Inoltre verrà fatto compilare una scheda d’ingresso di tipo anamnestico socio-familiare per poter fare un’analisi della situazione di partenza.

 

La Scuola dell’Infanzia, è connotata come agenzia formativa fortemente integrata sul territorio, aperta a innovazioni e sperimentazioni, attenta ai bisogni dell’utenza e alle attese sociali, tesa alla centralità dell’alunno e alla formazione, da realizzare attraverso un processo educativo fondato su valori fondamentali.